Torna in cima

Harry Bertoia

Meglio noto come scultore e designer di mobili, Harry Bertoia è nato a San Lorenzo, Udine, Italia. Nel 1928 iniziò a prendere lezioni di disegno in Italia prima di immigrare prima in Canada, poi a Detroit nel 1930. Nel 1936 ricevette una borsa di studio per la School of the Detroit Society of Arts and Crafts e un anno dopo ricevette una borsa di studio per insegnanti al Cranbrook Accademia d’arte a Bloomfield Hills, Michigan. Qui insegnò la lavorazione dei metalli dal 1937 al 1942 e poi la grafica per un anno. Nel 1943 Bertoia si trasferì a Los Angeles per lavorare come designer di mobili. Ha anche preso lezioni di saldatura al Santa Monica City College e nel 1947 ha creato le sue prime sculture saldate. Durante questo periodo Bertoia divenne cittadino americano. Il suo datore di lavoro, Knoll Associates, presentò la collezione di mobili Bertoia nel 1952. L’anno seguente ricevette la sua prima commissione per una scultura su larga scala per il General Motors Technical Center di Warren, nel Michigan. Successivamente Bertoia si dimise dalla Knoll Associates per concentrarsi sulla sua scultura. Il suo illustre lavoro gli ha portato altre importanti commissioni per il Massachussetts Institute of Technology Chapel, l’Aeroporto Lambert di St. Louis, l’Aeroporto Internazionale Dulles di Washington, D.C., e la Federal Reserve Bank a Richmond, Virginia. A partire dagli anni ’40, Bertoia espose ampiamente. Tra i suoi numerosi riconoscimenti c’erano la medaglia d’oro assegnata dalla Architectural League di New York (1955-56), la medaglia di belle arti della Pennsylvania Association of American Institute of Architects (1963) e un dottorato onorario della Lehigh University di Betlemme, Pennsylvania.